• Il collegamento con Twitter al momento non è disponibile.

Lo zinco salva vite

Dal 2011 il programma "Zinc Saves Kids" contribuisce a ridurre la malnutrizione infantile in Perù grazie a integratori a base di zinco e acido folico, che rafforzano il sistema immunitario e prevengono diarrea e altre malattie.

Perù

10 mq per allattare

In Cina il 40% delle donne non allatta al seno, anche per le politiche aggressive dei produttori di latte in polvere. La campagna "10 metri quadri d'amore" moltiplica messaggi sanitari e spazi protetti e discreti in cui allattare.

Cina

Plumpynut

Per ridurre un tasso di mortalità infantile fra i più alti al mondo il Mali ha grande bisogno di alimenti terapeutici pronti all’uso. Il Plumpynut, pasta a base di arachidi, aiuta i bambini gravemente malnutriti a recuperare peso.

Mali

Controllo comunitario

Nella regione di Wolaita l'UNICEF ha formato operatori volontari che visitano le famiglie dei villaggi controllando lo stato nutrizionale dei bambini e dando consigli alimentari alle famiglie. I risultati? Stupefacenti.

Etiopia

Pronto intervento

In quella che è attualmente una delle più vaste e ignorate crisi alimentari del pianeta, decine di migliaia di bambini sono stati salvati dalla morte per fame dalle "missioni ultra-rapide" di UNICEF e WFP.

Sud Sudan

"Bambini Forzuti"

Haiti è il paese più povero del continente americano, 1 bambino su 5 soffre di malnutrizione cronica. Il programma UNICEF "Mighty Baby" promuove con successo l'integrazione delle vitamine nella dieta dei bambini appena svezzati.

Haiti

Nutrire nel segreto

La Corea del Nord custodisce nel segreto una gravissima e generalizzata crisi alimentare. L'UNICEF, una delle pochissime organizzazioni umanitarie ammesse nel paese, fornisce assistenza nutrizionale a milioni di donne e bambini.

Nord Corea
Samantha Cristoforetti, astronauta ESA - ©ESA - P. Sebirot, 2012

Guarda

Samantha Cristoforetti, 37 anni, selezionata nel 2009 dall'ESA (Agenzia Spaziale Europea) come astronauta, è la prima italiana a volare nello spazio. Nel corso della missione "Futura" dell'ASI (Agenzia Spaziale Italiana), a partire dal 24 novembre 2014 vivrà per circa sei mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), realizzando esperimenti, ricerche e operazioni di manutenzione nell'enorme laboratorio in orbita a 400 chilometri dalla Terra, con speciale attenzione per gli aspetti nutrizionali e sanitari.

Samantha ha scelto di associare la sua impresa straordinaria nello spazio a quella che l'UNICEF, sulla Terra, conduce da decenni per contrastare la malnutrizione e la mortalità infantile nei Paesi in via di sviluppo. Questo sito, che sarà animato anche dai tweet che Samantha invierà dalla Stazione vuole essere un omaggio a quanti continuano a sognare e a costruire, giorno dopo giorno, imprese che rendono straordinario il genere umano.

Aiuta

Sostieni l'UNICEF nella sua impresa straordinaria per combattere la malnutrizione e la mortalità infantile nel mondo.

Approfondisci

Scopri come l'UNICEF sta portando avanti la sua impresa straordinaria per proteggere milioni di bambini dalla malnutrizione e dalle malattie.